Il canone RAI speciale è quello dedicato alle aziende che usano i televisori per la propria attività, mirata a intrattenere i clienti (Bar e ristoranti o alberghi, ad esempio). Tutti gli altri che per la loro attività non utilizzano TV e/o radio sono esenti
Argomenti novità
Segnala questa pagina

W la RAI!

Tags/parole chiave: canone raiaziendetvradiosintetizzatori

Canone RAI e Aziende

canone rai non dovuto

In questi ultimi giorni alcune Aziende si sono viste recapitare delle lettere inviate dalla RAI con la richiesta del pagamento del Canone RAI speciale.

Il canone RAI speciale è quello dedicato alle aziende che usano i televisori per la propria attività, mirata a intrattenere i clienti (Bar e ristoranti o alberghi, ad esempio).

Normalmente è un canone più costoso di quello casalingo.

Ma non tutte le aziende sono uguali; ad esempio c'è chi il televisore in azienda non ce l'ha, ma in compenso ha i monitor del computer. La lettera che impone il pagamento del Canone è stata inviata, infatti, in modo totalmente indiscriminato alla maggior parte delle Partite IVA: Il tutto, ovviamente, senza chiedere o verificare se all'interno dell'attività l'azienda possegga o meno un ricevitore radio/TV.

Particolarmente incisive le parole del Presidente CNA Nazionale Daniele Vaccarino che in un comunicato stampa ha chiesto al Governo e al Parlamento di imporre il blocco immediato dell’odioso provvedimento adottato dalla Rai, dell’invio dei bollettini e soprattutto del pagamento indiscriminato del nuovo canone.

Questo metodo subdolo e criminale ha portato allo sconforto gran parte degli artigiani che non essendo informati sul "Canone Rai speciale" sono corsi con bollettino alla mano a versare il CONTRIBUTO non DOVUTO.

Purtroppo la Legge non ammette ignoranza e sarà difficile ottenere un rimborso da parte della RAI dei contributi già versati. Pertanto in queste poche righe spieghiamo in modo semplice cos'è il Canone RAI Speciale e chi lo deve pagare.

Canone Rai speciale è un particolare abbonamento annuale che lo Stato richiede ai possessori di partita IVA che utilizzano apparecchiature idonee a ricevere la TV in particolare in ambito lavorativo come i negozi di elettrodomestici, le strutture ricettive che mettono a disposizione dei clienti la TV ed altre attività che non possono fare a meno dell'apparecchio radio/televisivo e che lo usano per intrattenere i propri clienti.

Ma quali sono gli apparecchi soggetti al pagamento del canone?

TV fissi e portatili, ricevitori radio fissi e mobili, i riproduttori multimediali che hanno la radio incorporata, i cellulari ricevitori di radio/TV ma non solo: nella categoria rientrano anche le apparecchiature "adattabili" alla ricezione come i videoregistratori, le schede che consento al PC la ricezione dei programmi radiotelevisivi e le chiavette USB con il sintonizzatore TV, i Decoder ed i ricevitori satellitari.

Sono esenti invece i PC senza sintonizzatore, i monitor dei computer, i videocitofoni e le casse acustiche e qualsiasi altro strumento privo di sintonizzatore.

Pertanto chi non utilizza per lavoro le apparecchiature di questo elenco NON è tenuto a versare nessun canone RAI.

Data pubblicazione: 01/07/2014 (14:58)
Ultimo aggiornamento: 01/07/2014 (15:10)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Comunicati stampa
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
CNA Sede zonale Casarano Chi lavora con noi cresce.
Sede provvisoria: Viale Francesco Ferrari, 58 - 73042 Casarano Lecce
Si riceve per appuntamento Tel. +39 368.3413297
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Powered by Japigia.com 2009/2015
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***