Argomenti novità
Segnala questa pagina

Accertamento sanitario

Tags/parole chiave: invalidità civileaccertamentoepasaluigi panico

Oggetto: Nuova procedura telematica per l’accertamento sanitario delle invalidità civili – ciechi civili, sordomuti, handicap e disabilità, in vigore dal 1.1.2010.

invalidiCom’è noto, l’art. 20 del D.L. n. 78/09, conv. in Legge n. 102/09, assume, in materia di invalidità civile, portata innovativa, sotto l’aspetto amministrativo procedurale, nonché sotto l’aspetto medico legale per l’accertamento e la verifica dei requisiti sanitari.

La norma in questione, in sintesi, dispone che, dal 1° gennaio 2010, le domande per l’accertamento sanitario relative alle suddette invalidità, complete della certificazione medica attestante la natura delle stesse, siano presentate, non più direttamente alla ASL, ma tramite l’INPS e solo per via telematica (non più domande cartacee presentate direttamente alle ASL).

Tale procedura consente la realizzazione di un sistema integrato tra tutti i soggetti interessati (Cittadini – Patronati - ASL – INPS), che dovrebbe permettere: una riduzione dei tempi di liquidazione delle prestazioni (entro 120 gg. dalla data della domanda); la trasparenza dell’iter amministrativo e la conseguente tracciabilità delle domande presentate; la personalizzazione del servizio al cittadino, il quale ha la possibilità di indicare delle preferenze circa le date delle visite mediche (o modificare la data in precedenza proposta).

Il sistema informatico messo a punto dall’INPS, prevede, dal 1° gennaio 2010 che: a) le domande dovranno essere accompagnate dalla relativa certificazione medica, anch’essa prodotta telematicamente e può essere redatta solo da un medico in possesso di apposito codice di accesso (PIN).

Secondo quanto indicato dall’INPS, la certificazione medica rimane nel sistema INPS per un tempo stabilito (30gg.), entro il quale deve essere abbinato alla domanda; superato tale periodo, la certificazione viene annullata.

Procedura per l’inoltro della domanda da parte del patronato I soggetti abilitati alla presentazione della domanda telematica, secondo quanto disposto dall’INPS, sono due:

a) il diretto interessato, attraverso il portale dell’INPS, digitando il proprio codice fiscale e il proprio PIN (in precedenza acquisito dall’INPS);

b) attraverso il Patronato, mediante una procedura ad hoc con tre modalità:

  • il patronato invia la domanda (comprensiva della delega di patronato), abbinando alla stessa il “codice univoco” in possesso dell’assistito, quando si è in presenza di una “certificazione sanitaria digitale” già redatta e acquisita dal sistema INPS;
  • il patronato sottopone a visita medico legale l’assistito; il medico del patronato redige il proprio certificato digitale, acquisisce il “codice univoco” dal sistema dell’INPS e successivamente l’operatore di patronato inoltra la domanda (comprensiva della delega di patronato), abbinando alla stessa il codice univoco suddetto;
  • laddove l’assistito sia in possesso solo di un certificato medico cartaceo, il medico legale del patronato potrà redigere il certificato medico digitale, recependo quanto contenuto in quello cartaceo oppure compilandolo ex novo, secondo le proprie convinzioni. Il certificato medico così compilato dovrà essere allegato alla domanda, nei modi sopra indicati.

Per avere diritto a più riconoscimenti (es. invalidità civile + handicap) sarà sufficiente una unica domanda, in cui saranno riportate le eventuali richieste.

E’ possibile ricevere informazioni in materia contattando telefonicamente gli uffici del Patronato EPASA allo 0832 256117 oppure inviare una e-mail a: lecce.epasa@cna.it

Luigi Panico Direttore Provinciale Patronato EPASA

Data pubblicazione: 04/01/2010 (09:05)
Ultimo aggiornamento: 04/01/2010 (09:29)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Comunicati stampa
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
CNA Sede zonale Casarano Chi lavora con noi cresce.
Sede provvisoria: Viale Francesco Ferrari, 58 - 73042 Casarano Lecce
Si riceve per appuntamento Tel. +39 368.3413297
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Powered by Japigia.com 2009/2015
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***